Archivi tag: gaza

Uccisioni Striscia di Gaza: orribile esempio uso forza eccessiva dell’esercito israeliano

gaza

Uccisioni nella Striscia di Gaza: un altro orribile esempio dell’uso della forza eccessiva da parte dell’esercito israeliano

Nelle manifestazioni palestinesi del 14 maggio, l’esercito israeliano ha ucciso oltre 40 persone, tra cui sei minorenni, e ha causato quasi 2000 feriti.

Ecco un altro orribile esempio del ricorso alla forza eccessiva da parte dell’esercito israeliano e dell’uso di proiettili veri in un modo del tutto deplorevole. Siamo di fronte a una violazione degli standard internazionali e, in alcuni casi, a quelle che paiono uccisioni intenzionali che costituiscono crimini di guerra”, ha dichiarato Philip Luther, direttore delle ricerche sul Medio Oriente e l’Africa del Nord di Amnesty International. Continua a leggere Uccisioni Striscia di Gaza: orribile esempio uso forza eccessiva dell’esercito israeliano

Annunci

Gaza: Onu chiede indagine su violenze

Palestinians Israel

Sedici palestinesi uccisi e oltre mille feriti negli scontri con l’esercito israeliano. Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, è intervenuto oggi per chiedere «un’indagine indipendente e trasparente» sulle violenze.

Sedici morti e più di mille feriti. Tra le vittime, la più giovane ha sedici anni. È il bilancio degli scontri scoppiati ieri al confine tra Israele e la striscia di Gaza nel corso della “grande marcia del ritorno” indetta da Hamas, che ha visto la partecipazione di almeno ventimila persone. Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, è intervenuto oggi per chiedere «un’indagine indipendente e trasparente» sulle violenze.

«Questa tragedia Continua a leggere Gaza: Onu chiede indagine su violenze

La guerra passa, le mine…no

Come ci ricorda l’ONU in occasione del 4 aprile, la Giornata mondiale per la promozione e l’assistenza all’azione contro le mine, “Mine e ordigni bellici continuano a uccidere o ferire migliaia di persone ogni anno”. In attesa dei dati ufficiali per il 2016, secondo l’ultimo rapporto dell’International Campaign to Ban Landmines (Icbl), nel 2015 il numero dei morti e dei feriti causati da questo tipo di ordigni è aumentato del 75%, raggiungendo quota 6.461. È la cifra più alta degli ultimi dieci anni e come sempre tre vittime su quattro sono civili, quattro su dieci sono bambini, spesso colpiti dopo la fine di un conflitto. Per Continua a leggere La guerra passa, le mine…no

Israele-Gaza: gli attacchi contro le strutture mediche e i civili si aggiungono alle denunce di crimini di guerra

Il continuo bombardamento di abitazioni civili in diverse zone della Striscia di Gaza, così come quello di un ospedale, si aggiungono all’elenco dei possibili crimini di guerra che richiedono, secondo Amnesty International, un’urgente indagine internazionale indipendente.

Secondo il portavoce del ministero della Salute di Gaza, il 21 luglio il terzo piano dell’ospedale Al-Aqsa a Deir al-Balah è stato distrutto da un bombardamento israeliano, che ha causato la morte di quattro persone e il ferimento di altre decine.

“Quello contro l’ospedale Al-Aqsa è l’ultimo di una serie di attacchi nei confronti o nei pressi delle strutture mediche di Gaza, che stanno lottando per fronteggiare l’emergenza di migliaia di feriti, da quando l’8 luglio Israele ha lanciato la sua offensiva militare”  – ha dichiarato Philip Luther, direttore del programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. “Prendere di mira strutture mediche è sempre ingiustificabile. Questi attacchi Continua a leggere Israele-Gaza: gli attacchi contro le strutture mediche e i civili si aggiungono alle denunce di crimini di guerra

GAZA. Cooperanti italiani: “Basta con struzzi e coccodrilli”

Da Gaza al mondo, parla un gruppo di cooperanti italiani in Palestina: “I gazawi ci hanno insegnato la dignità, la sofferenza e la resistenza. Leggiamo articoli di giornale che non raccontano lo squilibrio tra una forza occupante e una popolazione occupata”.

Gerusalemme, 11 luglio 2014, Nena News – Basta con chi fa finta di non vedere. Basta con chi pensa che una partita di pallone sia più importante di un’intera popolazione inerme sotto le bombe…Basta con chi dà del terrorista a un’intera popolazione senza mai aver voluto ascoltare le voci di Gaza. Basta con giornalisti che scrivono articoli comodamente seduti da casa o dalle redazioni a Roma e Milano. Basta con l’equidistanza a tutti i costi. Basta con le condanne bipartisan e con le parole misurate.

Siamo operatori umanitari e condanniamo la violenza verso i civili, SEMPRE. Per questo non possiamo restare silenti dinanzi ad un attacco armato indiscriminato verso una popolazione che non ha rifugi, posti sicuri o possibilità di fuga. Una popolazione strangolata economicamente e assediata fisicamente, rinchiusa in una prigione a cielo aperto.

Non possiamo far finta di nulla. Noi Continua a leggere GAZA. Cooperanti italiani: “Basta con struzzi e coccodrilli”